Gli operatori preoccupati per tempi lunghi che potrebbero mettere in discussione la stagione 2023 .  

LINK VIDEO DICHIARAZIONI   https://youtu.be/8nBxezORzPw

La frana di  Castroccucco a  Maratea sta determinando serie ripercussioni per i collegamenti lungo la statale 18 dal Golfo di Policastro, in Campania, verso la Lucania. I nostri operatori turistici dell’area lamentano il calo di prenotazioni per il Ponte dell’Immacolata e sono preoccupati per il periodo natalizio e i primi mesi del 2023-lo dichiara il presidente Abbac Agostino Ingenito (nella foto) – che con la delegazione Basilicata, plaude ai tavoli tecnici che si sono insediati ma auspica interventi tampone rapidi per ripristinare quel collegamento fondamentale della costa. Non siamo ai numeri della primavera estate, è evidente a tutti che il maggior flusso turistico è in quel periodo, e che solo da quest’anno è stato possibile recuperare quanto perso negli anni scorsi tra crisi economica e pandemia – continua Ingenito con la delegata Ode Basilicata Ida Riccardo e del delegato Abbac Golfo di Policastro Alberto Sorrentino  – E’ assolutamente necessario che sia indicato un cronoprogramma per ripristinare la transitabilità lungo l’arteria e rassicurare chi intende raggiungere Maratea e la Lucania come per il Golfo di Policastro che già nelle scorse settimane aveva subito gravi problematiche per smottamenti lungo il proprio tratto di competenza. “Auspichiamo tempi rapidi anche per dare risposte a quanti guardano al periodo natalizio ma soprattutto alla prossima stagione 2023 – E ringraziamo quanti si stanno prodigando in queste ore per trovare soluzioni, ma servono chiarezza di intenti e tempi certi per evitare il rischio di isolamento dell’area- cosi concludono gli operatori extralberghieri Abbac Lucania e Campania 

3 pensiero su “Frana a Maratea: Abbac, preoccupati per tempi lunghi e prossima stagione 2023”

Lascia un commento