Bonomi (Confindustria) da le sue ‘dritte’, ma non riguardano tutto il sistema produttivo

Giorgia Meloni

ROMA – Il premier ‘in pectore’, Giorgia Meloni, stringe i tempi sulla formazione del nuovo governo. L’idea portante è quella di avere una squadra pronta per il Consiglio UE del 20-21 ottobre. Intanto Antonio Tajani interviene nel dibattito: “preferisco che l’esecutivo sia politico, ma se c’è qualche tecnico va bene uguale” – avrebbe sottolineato il vice presidente di FI. Nel contempo anche un nuovo consiglio federale della Lega sui nomi da proporre per i ministeri.

Nel marasma generale ci sono anche gli avvertimenti del presidente di Confindustria Bonomi: “Non possiamo permetterci immaginifiche flat tax e prepensionamenti”. Idee diverse dalla Lega: “Non farla e tenersi la legge Fornero? No grazie”, dice Borghi. E’ evidente, stando ai numeri, che Bonomi parla per una parte dell’industria italiana e in questa porzione non sono previste piccole e piccolissime imprese, cioè l’ossatura economica del nostro Paese.

5 pensiero su “Sul nuovo governo stringono i tempi. Meloni: “bisogna fare presto, le scadenze sono tante””
  1. … [Trackback]

    […] Find More on that Topic: focusitaliaweb.it/sul-nuovo-governo-stringono-i-tempi-meloni-bisogna-fare-presto-le-scadenze-sono-tante/ […]

  2. … [Trackback]

    […] Read More on to that Topic: focusitaliaweb.it/sul-nuovo-governo-stringono-i-tempi-meloni-bisogna-fare-presto-le-scadenze-sono-tante/ […]

Lascia un commento