Il 6 Ottobre, in tutto il Mondo, si celebrerà la Prima Giornata Mondiale dedicata alla Geodiversità. 

In Italia ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e SIGEA – Società Italiana di Geologia Ambientale unite hanno dato vita all’evento di maggiore richiamo nel nostro Paese. 

Per la Prima Giornata Mondiale della Geodiversità indetta dall’UNESCO, nasce il Primo Concorso Nazionale “Scopri e fotografa i geositi delle regioni italiane”. 

Cerimonia di premiazione il 6 Ottobre a Roma – Dipartimento Scienze della Terra – Università “La Sapienza” – ore 9 – Aula Lucchesi – Piazzale Aldo Moro.  

Interverrà : Enrico Vicenti – Segretario Generale per la Commissione Italiana per l’Unesco.

Antonello Fiore (geologo, Presidente Nazionale SIGEA) : “Abbiamo chiesto in particolare ai giovani italiani di fotografare soprattutto un geosito della propria regione. La risposta? Centinaia le foto pervenute. Ben 12 saranno le finaliste. Il 6 di Ottobre la giuria sceglierà le tre meritevoli. La data della premiazione, il 6 ottobre, è quella individuata dalla 41a sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO come data per celebrare annualmente a livello mondiale la Giornata Internazionale della Geodiversità. Il 6 Ottobre prossimo sarà in assoluto la Prima Giornata Mondiale per la Geodiversità”.  

Alle ore 13 la consegna dei premi ai giovani studenti delle scuole italiane, alla presenza di Enrico Vicenti, Segretario Generale Commissione Italiana per Unesco, Maria Siclari, Direttore Generale dell’ISPRA, Antonello Fiore, Presidente Nazionale della Società Italiana di Geologia Ambientale. 

“Per la prima volta in assoluto, l’UNESCO, ha indetto la Giornata Mondiale per la Geodiversità e la prima si terrà il 6 Ottobre in tutto il Mondo. In Italia, Ispra, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e SIGEA, Società Italiana di Geologia Ambientale, hanno chiesto in particolare ai giovani studenti di fotografare un geosito di una regione italiana. Dunque abbiamo chiesto ai ragazzi di raccontare, attraverso la fotografia, un angolo del nostro patrimonio geologico da tutelare. La risposta non si è fatta attendere. Sono centinaia le foto inviate dagli studenti delle scuole secondarie di secondo grado italiane per la prima edizione nazionale del concorso fotografico “Scopri e fotografa i geositi delle regioni italiane” a cura della Società Italiana di Geologia Ambientale (SIGEA-APS) e dell’ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e con il patrocinio morale del Ministero della Transizione Ecologica. Il 6 Ottobre la cerimonia di premiazione si svolgerà presso l’Auditorium del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università “La Sapienza” a Roma”. Lo ha annunciato Antonello Fiore, Presidente della Società Italiana di Geologia Ambientale.
Il 6 di Ottobre, per la prima volta ci sarà la Giornata Mondiale per la Geodiversità indetta dall’Unesco, in Italia, a Roma, le scuole parteciperanno all’evento promosso da ISPRA e SIGEA con il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica.  “Obiettivo del concorso che si svolgerà in occasione della Prima Giornata Mondiale per la Geodiversità, è avvicinare i giovani all’arte fotografica e promuovere la conoscenza e la valorizzazione dei siti di interesse geologico (geositi) e i paesaggi geologici italiani. Ogni volta che ci fermiamo ad ammirare uno dei tanti meravigliosi paesaggi che caratterizzano la nostra Penisola – ha dichiarato Fiore – la sua unicità è strettamente legata alla varietà di tipi di rocce, minerali e fossili, alle forme e ai fenomeni che l’hanno modellato, cioè alla geodiversità. Alcuni luoghi hanno in particolare la peculiarità di saper raccontare, con la propria geodiversità, la storia dell’evoluzione geologica della Terra. Sono siti di particolare importanza geologica e vengono chiamati geositi. Gli studenti hanno inviato i propri scatti catturando alcuni aspetti della geologia e dei paesaggi geologici del nostro Paese, alcuni dei quali realizzati nel corso di escursioni scolastiche”.Ad accogliere i giovani studenti e la stampa ci sarà un parterre davvero importante.Alle ore 9 i saluti del geologo Antonello Fiore, Presidente Nazionale della Società Italiana di Geologia Ambientale. Alle ore 9 e 30, in sala proiezione del video “Geodiversità, partner silente della biodiversità” con la visione di tutti gli scatti fotografici realizzati dai giovani e selezionati dalla giuria. Alle ore 9 e 50, i saluti di Eugenio Carminati, Vice Direttore del Dipartimento di Scienze della Terra, di Mario Bentivenga, Coordinatore Area Tematica Patrimonio Geologico della SIGEA-APS, di Paola Bortolon, dell’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali.  Assumerà grande rilievo la parte scientifica anche in relazione agli eventi legati alla stretta attualità. Gli esperti citeranno dati, numeri, che testimonieranno l’importanza del patrimonio geologico italiano. Lo faranno: Massimo Santantonio, docente dell’Università Sapienza di Romache parlerà della “Geodiversità intorno a noi”, lo faranno anche Diego ManteroDario MancinellaMaurizio Testardi che descriveranno “Geodiversità e Monumenti Naturali”, Lucina Giacopini del Museo Archeologico Naturalistico Minerario A. Klische de La Grange, Allumiere RM, Alessia Amorfini del Geoparco delle Apuane che si soffermerà sul Patrimonio geologico come aspetto particolare della geodiversità e sull’importanza dei Geoparchi anche come opportunità di sviluppo sostenibile.  A metà mattinata sarà il turno proprio degli insegnanti di Scienze Naturali. Vincenzo Boccardi dell’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali approfondirà “Il ruolo della scuola: come promuovere le geoscienze”. Alle ore 11 e 40, con l’avvicinarsi alla premiazione, arriveranno anche il Presidente di Earth Foundation Agenda Firenze, Erasmo D’AngelisSimonetta Ceraudo, Presidente dell’Ordine dei Geologi del Lazio.  Perché iscriversi a Scienze Geologiche? Lo spiegherà ai ragazzi Maddalena Napolitani dell’Università degli Studi dell’Insubria che parlerà di “Geodiversità nell’arte”. La parte conclusiva vedrà gli interventi del geologo Guido Paliaga della Società Italiana di Geologia Ambientale, Maria Cristina Giovagnoli e Roberto Pompilidell’ISPRA.  Alle ore 13 splendida cerimonia di premiazione in occasione della Prima Giornata Mondiale per la Geodiversità indetta dall’UNESCO, alla presenza di Maria Siclari, Direttore Generale dell’ISPRA, Enrico Vicenti, Segretario Generale della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO, Antonello Fiore, Presidente Nazionale della Società Italiana di Geologia Ambientale.  “La data della premiazione, il 6 ottobre, è quella individuata dalla 41a sessione della Conferenza Generale dell’UNESCO come data per celebrare annualmente a livello mondiale la Giornata Internazionale della Geodiversità. Quest’anno sarà la prima edizione e la premiazione avverrà presso l’Aula Lucchesi del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Roma “Sapienza”Lo scopo di questa Giornata è di sensibilizzare la società sull’importanza che la natura “non vivente” – ha concluso Antonello Fiore, Presidente Nazionale della Società Italiana di Geologia Ambientale – ha per il benessere e la prosperità di tutti gli esseri viventi sul pianeta. La Giuria ha inoltre individuato tra i dodici scatti selezionati le tre foto più rappresentative che saranno rese note nel corso della cerimonia di premiazione. Tutti gli studenti, oltre l’attestato di partecipazione, riceveranno dei libri offerti dalla casa editrice Zanichelli e gli autori delle tre foto più rappresentative dello spirito del concorso riceveranno ciascuno un buono acquisto offerto dalla SIGEA-APS”. Gli studenti e i loro scatti premiati per la prima edizione del concorso sono disponibili al seguente link:https://www.sigeaweb.it/2012-07-23-20-04-01/convegni/1201-cerimonia-premiazione-concorso-fotografico-scopri-e-fotografa-i-geositi-delle-regioni-italiane-edizione-studenti-2021-2022.html La Giuria del concorso, composta da Diego Albanese (docente di Scienze Naturali), Agnese Bonomo (Geologa della SIGEA-APS), Marina Fabbri (Geologa della SIGEA-APS), Marco Pantaloni (Geologo dell’ISPRA),Roberto Pompili (Geologo dell’ISPRA), ha selezionato 12 foto vincitrici che saranno premiate il prossimo 6 ottobre 2022 alle ore 13.00 presso Aula Lucchesi – Dipartimento di Scienze della Terra della Sapienza Università di Roma (Piazzale Aldo Moro).
Tutti gli studenti saranno premiati con Attestato di partecipazione e libri offerti dalla Zanichelli. Nel corso della cerimonia saranno rese note le tre foto, individuate dalla giuria come le più rappresentative, che riceveranno ognuna in premio un buono acquisto di euro 300 (trecento/00) offerto dalla SIGEA-APS.
5 pensiero su “Per la prima volta in assoluto, l’Unesco ha indetto la Giornata Mondiale della Geodiversità. ”
  1. … [Trackback]

    […] Find More to that Topic: focusitaliaweb.it/per-la-prima-volta-in-assoluto-lunesco-ha-indetto-la-giornata-mondiale-della-geodiversita/ […]

  2. … [Trackback]

    […] There you will find 92163 more Info to that Topic: focusitaliaweb.it/per-la-prima-volta-in-assoluto-lunesco-ha-indetto-la-giornata-mondiale-della-geodiversita/ […]

Lascia un commento